Il Presidente di Confimprese Italia, Guido D’Amico è stato ospite, insieme al Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Cesare Damiano, all’ex Direttore generale di Confindustria Stefano Parisi ed alla giovane ricercatrice in economia, Marta Fana della trasmissione Coffee Break in onda su La 7 e condotta da Andrea Pancani. L’appuntamento televisivo di questo giovedì 12 ottobre è stato tutto, o quasi, speso in una articolata riflessione sui temi caldi dell’attualità politica ed economica, tra questi naturalmente la riforma elettorale e la crisi delle acciaierie Ilva.

All’interno del contenitore anche approfondimenti sulla cessione e i contraccolpi sindacali del colosso del gelato Grom, oltre che i consueti collegamenti con l’Italia e l’estero.

Negli studi di Milano il giornalista del quotidiano Libero, Francesco Specchia.  Il Presidente D’Amico, nel corso del confronto, ha più volte ribadito il valore delle micro, piccole e medie imprese italiane, che rappresentano il valore primario dell’economia nazionale. Purtroppo, però, non ha potuto fare a meno di denunciare la depressione del sistema della manifattura nazionale.

“L’Italia – ha detto D’Amico – è sempre meno potenza manifatturiera. È necessario, per dare slancio all’economia, soprattutto delle micro, piccole e medie imprese, che costituiscono l’ossatura produttiva ed economica del Paese, agire sulle leve della sburocratizzazione e del credito alle aziende, oltre che naturalmente, sul taglio della pressione fiscale”.

D’Amico ha anche avuto parole di elogio del sistema del welfare nazionale, che giudica “tra i migliori in Europa”. Quando alla vertenza dell’Ilva, altro tema caldo al centro del confronto televisivo, il Presidente ha tenuto a precisare che su questioni di questa rilevanza “serve buon senso”, puntualizzando come “non si può chiedere ai lavoratori di perdere i diritti acquisiti”.

L’intera puntata di Coffee Break è comunque disponibile su www.confimpreseitalia.it

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *